Mereto di Tomba, Sociale, Salute

Biofarma risponde all'appello di Banco Farmaceutico

di Redazione web

In questi giorni, il nostro modo di vivere è cambiato. Le nostre giornate sono segnate dal sacrificio che ciascuno, per il bene di tutti, deve fare. Per alcuni, ha preso la forma della sospensione delle proprie abitudini. Per altri, anzitutto per i medici, gli infermieri, gli operatori sanitari e i farmacisti, ma anche i trasportatori o i cassieri dei supermercati, ha preso la forma di un sovraccarico di responsabilità, dovendo stare a contatto con persone malate o che potrebbero esserlo.
Il Banco Farmaceutico ha lanciato un appello perché privati e aziende continuino a donare farmaci. A questo appello non si è sottratta la Biofarma di Mereto di Tomba, leader in Italia nel settore Health e Beauty Care, che sta sostenendo la Protezione Civile e gli ospedali italiani grazie al rifornimento continuo e gratuito, su tutto il territorio nazionale, di gel igienizzante per le mani prodotto ad hoc. Infatti sono già stati prodotti 30 mila kg di gel igienizzante per le mani, intensificando il processo produttivo al fine di sopperire alla mancanza di prodotto necessario ad ottemperare le misure di sicurezza predisposte dalle Autorità. 
"La nostra era una produzione marginale" ha commentato Germano Scarpa, fondatore di Biofarma, "ma quando abbiamo compreso che il gel iniziava a scarseggiare anche nelle strutture sanitarie e che molti stavano speculando sui prezzi rendendo ancor più complessa e onerosa la reperibilità del prodotto, abbiamo deciso di dedicare interi slot di produzione alla realizzazione del gel, scusandoci con i nostri Clienti che, in virtù di questa nostra decisione, hanno subito dei leggeri ritardi nella consegna dei loro ordini."
Il gel è poi stato distribuito gratuitamente da Ceccarelli Group, nota azienda friulana di trasporti, in tutta Italia, dando vita ad una catena solidale che fa emergere la consapevolezza di quanto sia indispensabile collaborare nell’enorme sforzo che tutto il Paese sta compiendo per tutelare la salute di ognuno di noi.
Ultimo aggiornamento: 31/03/2020 15:06