Basiliano, Libri

Come il Grande Fiume ha ispirato 10 autori

di Astrid Virili

Si è svolto nell’ex latteria di Vissandone il secondo appuntamento della rassegna Rifrazioni, organizzata dal Comune di Basiliano per creare occasioni di incontro e appuntamenti culturali per valorizzare le frazioni. Protagonista dell'iniziativa presentazione del volume Locanda Tagliamento, edito da Bottega Errante.
La Pro Loco di Vissandone, organizzatrice dell’incontro, ha raccontato la storia dell’edificio dell’ex latteria, la cui struttura originaria risale al 1700 ed è citato anche nel catasto napoleonico. Ristrutturata negli anni venti del novecento, ha ospitato in seguito la latteria, l’asilo e la scuola elementare della frazione, diventando poi punto di incontro per i giovani e infine ai giorni nostri la sede della Pro Loco.
Locanda Tagliamento è un volume antologico edito da BEE Bottega Errante Edizioni, che raccoglie 10 racconti di altrettanti autori friulani, non solo scrittori ma anche giornalisti, fotografi, musicisti… tutti con tema l’iconico fiume friulano, luogo non solo geografico ma anche mitico, fonte di ispirazione per tutta la cultura friulana.
Paolo Cantarutti, giornalista di Radio Onde Furlane, ha moderato l’incontro in cui sono intervenuti alcuni degli autori dei racconti: Matteo Bellotto, Giacomo Trevisan, Paolo Forte e Anna Dazzan.
Matteo Bellotto da Gemona è autore di racconti, poesie e canzoni. Da pochi mesi è uscito il suo Storie di vino e Friuli Venezia Giulia, edito da Biblioteca dell’Immagine. Secondo lui noi siamo molto più figli della nostra terra che dei nostri genitori: il fiume ha una voce che parla di noi, dei friulani. I friulani riescono a sentirsi uniti solo se possono restare divisi, se possono conservare le loro peculiarità locali: è un mosaico fatto da tanti piccoli pezzi, uniti dall’acqua che scorre. Nel suo racconto ha provato a far parlare il fiume, una entità che ha molta più vita degli esseri umani, che esiste da prima di noi ed esisterà molto dopo di noi.
Giacomo Trevisan da Codroipo è educatore, regista di teatro e autore del saggio Mistero contadino, che accosta le figure di don Gilberto Pressacco e Pier Paolo Pasolini. Il suo è un racconto di formazione con protagonisti un gruppo di ragazzi di paese che vanno al fiume in bicicletta. Riecheggia esperienze personali dell’autore che ha rielaborato nel corso degli anni, ispirandosi anche alla novella Stand by me di Stephen King.
Paolo Forte da Valvasone è fisarmonicista, sue sono le colonne sonore dei film “Rumore bianco” e “Menocchio” di Alberto Fasulo. Il racconto che ha scritto per Bottega Errante è il suo esordio letterario, e parte da una esperienza in apparenza semplice (una grigliata sul fiume) per aprirsi a una dimensione onirica e diventare musica, con riferimenti anche ad altri mondi, ad esempio l’Iran. Durante la serata ha eseguito il brano musicale “Tagliamento” di cui nel racconto è narrata la creazione.
Anna Dazzan scrive di sport, cultura e cronaca. Prima di Locanda Tagliamento non aveva mai scritto narrativa di finzione, e per il suo racconto si è ispirata a due fatti di cronaca. Il racconto segue due diversi binari temporali, due storie che si intrecciano a distanza di cento anni: una è ambientata nella Grande Guerra, durante la furibonda battaglia di Ragogna, l’altra si riallaccia a fatti di cronaca più recenti.
Matteo Bellotto ha spiegato che l’editore, nel contattare gli autori, ha dato loro solo il tema generale, senza indicazioni particolari: ciò ha permesso di raccogliere una varietà di voci che permettono a ciascun lettore di riconoscersi in una o nell’altra.
Bottega Errante ha annunciato che intende continuare questa linea editoriale con altre antologie che raccoglieranno contributi di autori diversi su un tema comune, come già fatto con “La notte che il Friuli andò giù”, ispirata al terremoto del ‘76, e appunto con “Locanda Tagliamento”.
Paolo Cantarutti, a conclusione dell’incontro, ha ricordato che molti studiosi sono attirati dall’ambiente del Tagliamento, preso a esempio anche all’estero: è un patrimonio naturalistico di cui forse non siamo consapevoli e che dobbiamo fare di tutto per conservare.

EVENTI DI OGGI

Codroipo Museo delle Carrozze, 11.00
Cantiere donna
La Regina del Bosco, Flambruzzo di Rivignano Teor, 09:30
Parole a colazione
Flambro-Talmassons, 15.00/17.00
Itinerari alla scoperta del territorio
SEGNALA EVENTO
GALLERY
INFO UTILI
RIVISTA STAMPATA
Ultimo aggiornamento: 22/09/2019 12:55