Regione

Politica estiva pre-ferie

di V.G.

Parziale bilancio dell’attività governativa a rischio crisi e regionale.
In questo periodo di ferie, tento un sintetico bilancio dell’attività sia a livello nazionale che regionale. Partiamo dal governo con i 6 decreti vanno ad affrontare situazioni straordinarie ed eccezionali (funzionamento del tribunale di Bari, riordino dei ministeri, Genova, navi alla Libia e fatturazione elettronica dei benzinai). In questi mesi è stato anche presentato il milleproroghe, tutt’altro che un’azione nuova e sono stati deliberati 3 decreti legge per avanzare specifiche proposte politiche: quello sulla dignità, sulla sicurezza ed immigrazione, il decreto fiscale. A questi vanno aggiunti i più corposi disegni di legge quali il bilancio, il cosiddetto ddl anti-corruzione ed il sicurezza bis approvato ai primi di agosto. Mi soffermo su quest’ultimo perché ha avuto un forte impatto massmediatico. Il decreto voluto soprattutto dal leader della Lega nonché Ministro dell’Interno Matteo Salvini, contiene: disposizioni urgenti in materia di contrasto all’immigrazione illegale e di ordine e sicurezza pubblica, disposizioni urgenti per il potenziamento dell’efficacia dell’azione amministrativa a supporto delle politiche di sicurezza, disposizioni urgenti in materia di contrasto alla violenza in occasione di manifestazioni sportive. Oltre all’inasprimento delle pene per chi permette gli sbarchi non autorizzati, punisce più severamente i reati di “violenza o minaccia a pubblico ufficiale e di oltraggio a un magistrato in udienza”. Non è più prevista l’archiviazione per “lieve tenuità del fatto” a chi commette reati di violenza, oltraggio o resistenza a pubblico ufficiale. La legge introduce nuove risorse e agevolazioni per polizia e vigili del fuoco. Inoltre interviene anche sul cosiddetto DASPO, il divieto di accesso alle competizioni sportive, per ampliarne la portata a “coloro che siano denunciati per aver preso parte attiva a episodi di violenza su persone o cose in occasione o a causa di manifestazioni sportive.
Il bilancio governativo può ritenersi sufficiente? Credo che solo a settembre con i veri nodi che dovranno essere affrontati a cominciare dalle scadenze di natura economico-finanziaria, lo si potrà capire. Sempre che ovviamente non si arrivi ad una crisi di governo dopo la spaccatura verificatasi al Senato sulla mozione dei 5 Stelle contrari alla Tav e la Lega favorevole assieme a gran parte delle opposizioni.
Per quanto riguarda l’attività del Friuli Venezia Giulia, desidero citare quanto affermato in un recente forum all'ANSA, dal governatore, Massimiliano Fedriga, tirando un bilancio dell'attività della sua Giunta. "Sono soddisfatto del bilancio del primo anno di attività. Abbiamo iniziato questa scia di cambiamento che ci hanno chiesto i cittadini con impegni che abbiamo concretizzato: abbassamento pressione fiscale, taglio dei soldi per l'accoglienza degli immigrati irregolari sul territorio e potenziamento controllo confini, avvio riforma della sanità e demolizione delle Uti". Un rammarico: "Non essere riusciti a intervenire maggiormente sulla riduzione della pressione fiscale. Lo abbiamo fatto con le risorse che ci hanno lasciato a disposizione. Ma con i nuovi patti con lo Stato che siamo riusciti a portare a casa quest'anno, e nella prossima legge di bilancio, interverremo in modo ancora più deciso" Futuro? " al più presto vareremo una proposta di legge 'semplifica Fvg', per una forte semplificazione della macchina regionale, soprattutto con il cittadino". Anche in questo caso, un giudizio obiettivo e completo si portà dare solo alla ripresa dei lavori. Una nota a parte merita lo stop in consiglio regionale alla 'reintroduzione’ dei vitalizi per i consiglieri regionali. La proposta di legge nata da un provvedimento nazionale che introduce il sistema contributivo da parte dei consiglieri regionali per il trattamento previdenziale differito al raggiungimento dei requisiti anagrafici e dopo una contribuzione pari al quinquennio di mandato, ha registrato una forte contrarietà da parte delle opposizioni, con una maggioranza costretta al ritiro della stessa ad altri tempi. Senza entrare nel merito, mi chiedo se i gruppi di maggioranza abbiano seriamente riflettuto sulla tempistica politica, stante il perdurare della congiuntura economica piuttosto pesante. Comunque di tutti questi aspetti, ritornerò quanto prima con ulteriori e necessari approfondimenti.

EVENTI DI OGGI

Talmassons-Municipio, vedi locandina
Mostra Itinerante
Codroipo Museo delle Carrozze, 20.00
Gioco dell'oca
Sala degustazione Ferrin Vini Camino al Tagl., Vedere volantino
Mostra fotografica
SEGNALA EVENTO
GALLERY
INFO UTILI
RIVISTA STAMPATA
Ultimo aggiornamento: 15/11/2019 02:48