Codroipo, Economia

Presentato impianto pilota di inertizzazione dell'amianto

di CS

Brevettato il processo di neutralizzazione dell’amianto di Friulana Costruzioni, la struttura di 1.100 metri quadrati sarà una prima assoluta sull’intero territorio italiano.
“Un impianto di frontiera, il primo in Italia, che sarà un fiore all’occhiello di questa Regione.” Ha descritto così il Prof. Paolo Bevilacqua del Dipartimento di Ingegneria e Architettura dell’Università degli Studi di Trieste l’impianto di inertizzazione di materiali in cemento amianto, un progetto di innovazione green portato avanti dal 2013 con caparbietà dall’imprenditore Alberto Steolo, titolare di Friulana Costruzioni e Friulana Ambientale, e che il prossimo anno vedrà definitivamente la luce. Si tratta di un impianto pilota di circa 1.100 metri quadrati di superficie, che sarà ultimato nel 2020, e che si fregia di un brevetto per un nuovo processo di disgregazione delle particelle di amianto, unico nel suo genere. Il processo di neutralizzazione, infatti, prevede il trattamento chimico-fisico del rifiuto contenente amianto con l’obiettivo di eliminarne la matrice asbestiforme e convertirla in una soluzione acquosa dei metalli alcalino-terrosi contenuti.
Lo stato dell’arte del progetto è stato illustrato alla sede di Friulana Ambientale nella Z.I. di Codroipo, alla presenza dell’Assessore Regionale alle Attività Produttive Sergio Bini, del Sindaco di Codroipo Fabio Marchetti, degli Assessori ai Lavori Pubblici e Urbanistica dei Comuni di Codroipo e Sedegliano, Giancarlo Bianchini e Renzo Truan, e altri rappresentanti del territorio della Bassa Friulana. A una visita guidata all’impianto pilota, in fase avanzata di costruzione, dove il Prof. Paolo Bevilacqua, responsabile scientifico per il progetto innovativo di distruzione delle fibre di amianto, ha spiegato nel dettaglio il principio di aggressione delle molecole di amianto e le modalità con cui il processo di inertizzazione sarà compiuto, è seguita una breve presentazione dell’azienda a cura del geometra Claudio Tonizzo. Il Responsabile del Settore Ambientale di Friulana Costruzioni ha spiegato come l’azienda operi nel campo delle riqualificazioni ambientali, con particolare riguardo alla bonifica di siti contaminati e smaltimento dell’amianto per committenti pubblici e privati. Friulana Ambientale, inoltre, ha dato vita a un impianto di stoccaggio di materiali pericolosi, in particolare amianto, con annesso laboratorio di analisi certificato.
“Siamo partiti diversi anni fa con Friulana Costruzioni, specializzata nei lavori di ristrutturazione e di nuove costruzioni nel settore pubblico e privato, per poi dedicarci sempre di più alle tematiche ambientali – rimozione, trasporto e stoccaggio di materiali inquinanti - acquisendo certificazioni e know-how, e prendendoci a cuore la tematica”, sottolinea Alberto Steolo. “Nella mia immaginazione, ho sempre pensato a un’azienda in grado di gestire in maniera completamente autonoma la filiera dell’amianto, e con questo impianto pilota la mia idea potrà finalmente diventare realtà, con una struttura tipo che vuole essere un esempio virtuoso per altri soggetti.” L’impianto pilota, ha specificato il titolare di Friulana Costruzioni e Friulana Ambientale, potrà soddisfare le esigenze dell’intera Regione Friuli Venezia Giulia, con una capacità di circa 8.000 tonnellate di materiale all’anno da inertizzare.
A chiudere la presentazione, l’intervento dell’Assessore alle Attività Produttive Sergio Emidio Bini: “Sono orgoglioso di poter visitare delle aziende capaci di investire per creare sviluppo e occupazione sul territorio. Ancora una volta il Friuli Venezia Giulia dimostra di poter contare su imprenditori validi e lungimiranti, capaci di generare innovazione e di investire in ricerca e sviluppo grazie anche alle collaborazioni con il mondo universitario. Queste imprese vanno sostenute”.

EVENTI DI OGGI

Codroipo Museo delle Carrozze, 11.00
Cantiere donna
La Regina del Bosco, Flambruzzo di Rivignano Teor, 09:30
Parole a colazione
Flambro-Talmassons, 15.00/17.00
Itinerari alla scoperta del territorio
SEGNALA EVENTO
GALLERY
INFO UTILI
RIVISTA STAMPATA
Ultimo aggiornamento: 22/09/2019 12:55