Codroipo, Sociale

Vivere i valori Scout del Jamboree

di Arianna De Giusti, Agesci - Codroipo

Elia Uccelli, scout del gruppo Codroipo 1, a pochi giorni dalla partenza per il 24° World Scout Jamboree, il raduno mondiale degli scout, mercoledì 17 luglio, ha incontrato i rappresentanti delle sue comunità di appartenenza per un saluto formale e un augurio. Nella sala consiliare del municipio di Codroipo ha potuto incontrare il Sindaco di Codroipo Fabio Marchetti, gli assessori Tiziana Cividini e Patrizia Venuti in rappresentanza del Comune di Codroipo, l’assessore Emanuele Bazzo in rappresentanza del comune di Rivignano Teor in cui Elia è residente, Don Daniele Morettin per la parrocchia di Codroipo e Monsignore Paolo Brida per la parrocchia di Rivignano Teor. Al giovane esploratore sono stati rivolti i saluti delle autorità in quanto rappresentante del suo territorio ad un evento che vedrà presenti circa 45.000 persone provenienti da 150 nazioni. Il sindaco Marchetti, ha detto di essere orgoglioso, non nascondendo un po’ d’invidia perché a 16 anni un’ esperienza oltreoceano è una splendida opportunità; lo ha invitato a cogliere con passione ed impegno questi giorni, portando poi nelle comunità di provenienza quanto raccolto, ”un pezzo del Friuli sarà rappresentato negli Stati Uniti!”; l’assessore Bazzo, anche lui orgoglioso che Elia rappresenti la comunità di Teor, ha invitato Elia a vivere a pieno il Jamboree, ad aprirsi alle nuove esperienze portando quanto imparato e conosciuto a casa per così tutti cresciamo. Don Daniele Morettin e Monsignore Brida, hanno concluso l’incontro con una benedizione: “Guardando Elia, si coglie il buon terreno e le buone radici su cui si è fondata la sua crescita, anche il fiore e il frutto sono molto buoni” riferisce Brida.
Il ragazzo è stato scelto tra una serie di candidati in tutto il Friuli Venezia Giulia, fin da piccolo in parrocchia si è sempre dimostrato, intelligente, capace, paziente, doti che mette a frutto anche in un’altra sua passione che è la costruzione di aeromodellini, ingegno, competenza, ragionamento, lo rendono una splendida persona, che si merita proprio questa opportunità. “Preghiamo per te, e ringraziamo il Signore che attraverso la tua vita, ci fa sentire la sua presenza, una presenza bella giovane aperta al futuro”. Anche Don Daniele ha portato i suoi auguri, ricordando la bellezza della natura, in cui vivere questa comunione, il Jamboree, “una marmellata di ragazzi” (nome coniato più di cent’anni fa dal fondatore degli scout, Baden Powell) invitando a cogliere gli aspetti più belli di questo cammino.
Prima di partire Elia aveva detto “il mio compito è vivere al meglio questa esperienza in America e portarla a Codroipo e Rivignano Teor, creando un ponte tra quello che viviamo là e ciò che abbiamo qui: natura, bellezza e accoglienza sono le tre parole chiave scelte e approfondite dai ragazzi, il motto mondiale è “Unlock a new world”, ovvero “Sblocca un mondo nuovo”, con l’invito a guardare il mondo con nuovi occhi, andando oltre le proprie insicurezze e convinzioni, aprendosi a nuove possibilità, ai diversi mondi che si incontreranno e con cui si confronteranno.
Anche il gruppo scout di Codroipo è onorato di aver potuto vivere a distanza questa avventura con il giovane ragazzo; i capi scout e i ragazzi gli anno augurato una buona caccia fraterna, nell’attesa di ricevere i racconti.
Lunedì 22 luglio Elia è partito, per raggiungere gli Stati Uniti, e le foreste del West Virginia, 4.000 ettari all’interno della Bechtel Reserve, con una casa costruita per educare alla sostenibilità e all’ecologia, e ha fatto ritorno il 3 agosto.
“La mia esperienza in West Virginia è stata indimenticabile ed incredibile, un viaggio che mi ha aiutato a crescere e ad imparare nuove cose sul mondo e sulle varie culture. L'opportunità di partecipare all'incontro mondiale degli scout più grande della storia è unica e irripetibile; in questo campo ho partecipato al maggior numero di attività possibili: arrampicata, mountain bike, zip line, Spartan race, tiro con l'arco, rafting, un'escursione sul monte della riserva, pesca, canoa… Ho partecipato ad una Messa cattolica in varie lingue, al cultural day dove abbiamo portato le nostre tradizioni italiane e friulane, visitato gli stand delle varie nazioni, partecipato ai concerti assieme a tutti, cenato con persone che vengono dall'altra parte del mondo, assaggiato cibi tipici delle varie culture... Nonostante tutte queste attività, la riserva era talmente grande che io non sono riuscito a visitarla tutta e a fare tutte le attività disponibili. Ogni giorno mi ritrovavo immerso in un mondo popolato da giovani scout che, come me, volevano scoprire tutto e vivere quest'esperienza mescolandosi con gli altri, ogni giorno conoscevo qualche nuova persona e mi divertivo assieme ai miei amici semplicemente vivendo al massimo le mie avventure.”
“La cosa che io mi ricorderò per sempre e che voglio trasmettere di più” continua Elia “è che in quel campo si respirava un'aria di pace e tranquillità; tutti i partecipanti, sebbene tutti diversi tra loro, sono riusciti a convivere divertendosi tra loro per vivere quest'indimenticabile esperienza che ci ha cambiati tutti. L'opportunità di giocare a carte o a calcio con persone da altri continenti mi ha fatto capire che, nonostante le differenze di lingua e cultura, ci si può capire e interagire. Vivere il vero spirito di fratellanza scout è di sicuro uno dei valori del Jamboree che viene trasmesso ad ogni evento e che Baden Powell ha voluto venisse trasmesso fin dal primo Jamboree, perché i suoi insegnamenti sono arrivati fino a noi anche attraverso questi incontri mondiali che ci ricordano che ci sono persone come noi che vivono gli stessi principi scout.”
“Questi 10 giorni intensi e divertenti sono passati molto in fretta” conclude Elia “e mi dispiace che questa esperienza sia già finita. Ora il compito di noi ambasciatori è raccontare quanto il Jamboree sia stato carico di emozioni e di esperienze; un compito non facile, perché è un'esperienza così indimenticabile e unica nel suo genere.”
Ultimo aggiornamento: 25/08/2019 16:34