Sedegliano, Ricordi

Successo per la mostra “8 settembre 1943” a Cjase Uarnel

di Amministrazione comunale di Sedegliano

Da un’idea nata da un gruppo di amici dopo aver assistito alla presentazione del libro “Campo 200” scritto dall’Alpino Antonio Matteazzi, riguardante la tragedia dei soldati italiani internati nei Lager nazisti dopo l’8 settembre 1943, abbiamo pensato, nell’ottantesimo anniversario di tale data, di allestire una mostra che ricordasse i nostri compaesani di San Lorenzo di Sedegliano, soldati nella Seconda Guerra Mondiale.
Abbiamo coinvolto tutte le persone che potessero metterci a disposizione materiale fotografico o documentale di eventuali loro congiunti che avessero partecipato come soldati al conflitto.
Purtroppo, diversi di loro ci avevano detto di non avere niente o di essersi disfatti di quanto in loro possesso dato che ormai erano trascorsi tanti anni e che i loro congiunti erano ormai morti.
Comunque abbiamo continuato le ricerche e per fortuna diverse persone avevano conservato diverso materiale da fotografie a documenti vari, a decorazioni sufficienti per allestire la mostra.
L’inaugurazione si è svolta l’8 settembre, nei locali di Cjase Uarnel, alla presenza del Presidente del Consiglio Regionale Mauro Bordin, del Sindaco di Sedegliano Dino Giacomuzzi e di un numeroso pubblico. La mostra si è chiusa a inizio novembre e ha registrato un’affluenza oltre le aspettative, con visitatori non solo dal Friuli anche da fuori Regione.
Si sono potuti vedere materiali inediti e cimeli di guerra mai mostrati al pubblico riguardanti sì soldati di San Lorenzo, ma la cui tragedia rappresenta la sintesi del dramma vissuto da tutti i soldati italiani, con morti, feriti, dispersi e prigionieri su tutti i vari fronti di guerra e per i più fortunati il ritorno a casa dai loro cari.
La mostra è rimasta aperta fino al 4 novembre, altra data significativa per la fine della Prima Guerra Mondiale.
La mostra ha voluto essere una testimonianza tangibile per far conoscere, specialmente ai giovani di oggi, il dramma che hanno vissuto i “giovani” di allora che, con il loro sacrificio ci hanno donato la libertà e la democrazia di cui oggi godiamo, valori che spesso diamo per scontati.
Un ringraziamento particolare a tutte le persone che hanno messo a disposizione il materiale per allestire questa mostra.

EVENTI DI OGGI

Villa Valetudine, Via Codroipo 25, Camino al Tagliamento, 10.00 - 17.00 ogni giorno - anche sabato e domenica, previo appuntamento
Mostra - Fabrizio Mason
Villa Valetudine, Camino al Tagliamento
Alba Nuova
Villa Valetudine, Camino al Tagliamento
Mostra"Overzichtstentoonstelling"
Campo sportivo di Zompicchia, Codroipo
Sagre di San Pieri e Pauli
Corte Bazan, Goricizza di Codroipo
La Musica è... Servita!
SEGNALA EVENTO
GALLERY
INFO UTILI
RIVISTA STAMPATA
Ultimo aggiornamento: 15/06/2024 13:43