Arte e spettacoli, Ricordi

Morta Olivia Newton-John, la Sandy di Grease

di Angelo Cannella

©FB-ONJ
Icona degli Anni Ottanta, Olivia Newton-John è stata anche una delle popstar più importanti nella storia della musica australiana. Famosa in tutto il mondo soprattutto per il ruolo di Sandy nel film "Grease", aveva in realtà alle spalle una lunga e fortunata carriera ricca di altri successi.
Olivia Newton-John nacque a Cambridge, in Inghilterra, il 26 settembre 1948 e si trasferì con tutta la famiglia in Australia all’età di 5 anni, e fu li che iniziò a mostrare già durante gli anni della scuola amore per il canto, tanto da fondare una band con alcuni compagni, i Soul Four.
Dopo aver vinto un concorso canoro in Australia tornò in Inghilterra e incise nel 1966 il suo primo singolo per la Decca, Till You Say Be Mine. Cominciò così la sua carriera nel mondo della musica. La sua popolarità iniziò ad accrescersi quando negli anni Settanta conobbe Cliff Richard, con cui parte per una serie di concerti e ospitate in televisione.
Tra le sue prime grandi soddisfazioni vi fu la partecipazione nel 1974 all’Eurovision Song Contest con il brano Long Live Love, che le permise di classificarsi al quarto posto.
Nello stesso anno raggiunse il successo internazionale con singoli come If You Love Me e I Honestly Love You, e vinse anche i suoi primi due Grammy Award. Sull’onda del successo, nel 1977 le venne offerto il ruolo che cambierà la sua vita: quello di Sandy nel film musical "Grease", con protagonista John Travolta.
Tratto dall'omonimo musical di Jim Jacobs e Warren Casey, è considerato come uno dei più celebri film di tutti i tempi, oltre che il musical di maggior successo nella storia del cinema tratto dagli anni cinquanta
Grazie a questa interpretazione, arrivò alla fama mondiale e raggiunse le classifiche musicali rimanendo nei primi posti per diversi mesi grazie ai brani simbolo della colonna sonora, come You’re the One That I Want:
La sua carriera musicale continuò con successi e collaborazioni di prestigio come quella con Andy Gibb. Con l’album Physical del 1981 conquistò un altro Grammy e si confermò come una delle popstar più amate a cavallo tra anni Settanta e Ottanta.
Nel 1988 tornò al successo con l’album The Rumour, in collaborazione con Elton John e Bernie Taupin. Ancora sull’onda del successo, nel 1992 le venne diagnosticato per la prima volta un cancro al seno. Cancellò obbligatoriamente i suoi impegni e si sottopose a svariate cure. Per fortuna riuscì a vincere la sua battaglia e tornò nel 1994 sulle scene.
Per una ventina d’anni riuscì a riprendersi il meritato successo, sia come cantante che come attrice. Ma nel 2017 le venne diagnosticato nuovamente il male che già l’aveva colpita negli anni Novanta. Sospese così il suo nuovo tour per riprendere le cure.
La notizia della morte di Newton-John è stata diffusa dal marito John Easterling attraverso la pagina Facebook della cantante. Nel post Easterling ha ricordato l’esperienza della moglie con il cancro al seno: le era stato diagnosticato per la prima volta nel 1992, a 44 anni; era guarita e successivamente era diventata un’attiva promotrice della ricerca scientifica. Aveva raccontato di avere di nuovo il cancro nel 2017.
Commosso il suo ricordo da parte di John Travolta. L'attore ha scritto sul suo profilo Instagram un messaggio commovente: "Ci incontreremo di nuovo, saremo di nuovo insieme. Sono sempre stato tuo dal primo momento che ti ho vista e lo sarò per sempre. Il tuo Danny, il tuo John".

EVENTI DI OGGI

Villa Valetudine, Via Codroipo 25, Camino al Tagliamento, Ogni giorno, anche sabato e domenica previo appuntamento
Mostra personale IVAN ZUCCHIATTI
Villa Manin, Passariano, Codroipo
Mostra
Sala Convegni di Villa Manin , 20.45
La verità dei sogni
Codroipo Sala Abaco, 20.30
Incontro
SEGNALA EVENTO
GALLERY
INFO UTILI
RIVISTA STAMPATA
Ultimo aggiornamento: 30/11/2022 13:34