Economia

Quanto ci costa il caffè al bar? Storie di inflazione

di Mario Passon

I dati sull’inflazione che il Comune di Udine pubblica ogni mese ci aiutano a capire come variano i prezzi dei beni e servizi che noi acquistiamo ogni giorno.
E’ bene ricordare che il compito del Comune di Udine, attraverso il suo Servizio di Statistica, è di calcolare l’inflazione cioè l’andamento dei prezzi al consumo rispetto al mese precedente (variazione congiunturale) e allo stesso mese dell’anno precedente (variazione tendenziale).
Mese dopo mese si ottiene una sempre più lunga lista di variazioni (le serie storiche) che ci consente di fare interessanti riflessione su come spendiamo i nostri soldi.
Oggi prendiamo in considerazione i beni e servizi della divisione “Servizi ricettivi e di ristorazione”.
E’ un capitolo di spesa molto importante per le famiglie: la ristorazione comprende le spese che facciamo al ristorante, pizzeria, bar, pasticceria, gelateria, gastronomia,/rosticceria, pizza al taglio, mensa; i servizi di alloggio comprendono i prezzi delle camere di albergo, pensioni, bad and breakfast, villaggi, campeggi, e anche alloggi universitari. Chi lavora, studia, viaggia per qualsiasi motivo utilizza i servizi di ristorazione: una caffè, un tramezzino, la pausa pranzo a mezzogiorno, il bicchiere di vino, la bottiglietta dell’acqua del distributore automatico …
Al bar possiamo consumare tante cose: bevande alcoliche, aperitivi, bevande analcoliche, spremute, succhi di frutta, centrifughe, toast, tramezzini, panini e la caffetteria (caffe, cappuccino, orzo, tè, caffè al ginseng): come si legge tanti prodotti e non necessariamente tutti i prezzi cambiano, potrebbe essere solo alcuni oppure che per alcuni ci sia un calo per altri aumento. Il Servizio Statistica raccoglie i prezzi di diversi bar e può capitare che il prezzo per esempio del caffè espresso vari solo in alcuni esercizi e non in altri … tutte queste “politiche” di prezzo decise dalle aziende vengono rilevate. Come si vede è un sistema complesso di raccolta dati che rappresenta bene “tutte le tasche”.

Ma veniamo ai numeri.
Si è detto che i “Servizi ricettivi e di ristorazione” sono una voce importante della spesa delle famiglie: per la famiglia media italiana è la terza voce di spesa con un “peso” dell’11,8% sulla spesa complessiva ed è preceduta dai “Prodotti alimentati e bevande analcoliche” (17,2% della spesa totale di una famiglia) e dai “Trasporti” (14,7%).
E allora qual’è l’andamento di questi prezzi che incidono in modo sensibile sulla nostra spesa?
Lo facciamo attraverso il grafico: INFLAZIONE UDINE: variazioni tendenziali. Riguarda i prezzi raccolti a Udine e confronta l’indice generale (tutti i beni e servizi) e l’indice della Ristorazione a Alloggio: Il grafico parte da lontano: gennaio 2019 quindi un anno prima della pandemia e arriva ai giorni nostri. In questi primi mesi del 2024 la differenza tra inflazione generale e inflazione dei Servizi ricettivi e ristorazione è sensibile gli “aggregati di prodotto” che hanno mostrato aumento dei prezzi sono le Consumazioni di prodotti di gelateria e pasticceria, le bevande alcoliche ed analcoliche al bar, la caffetteria al bar, sono invece calati i prezzi della Camere d’albergo (siamo in bassa stagione), delle Pensioni, dei Food delivery (consegna del cibo).

EVENTI DI OGGI

Villa Valetudine, Camino al Tagliamento
Alba Nuova
Villa Valetudine, Camino al Tagliamento
Mostra"Overzichtstentoonstelling"
SEGNALA EVENTO
GALLERY
INFO UTILI
RIVISTA STAMPATA
Ultimo aggiornamento: 24/06/2024 23:08