Arte e spettacoli, Auguri

Auguri ad una delle attrici più famose

di Angelo Cannella

©KWn
Auguri ad una delle attrici più iconiche degli anni '90, Kate Elizabeth Winslet, la Rose di Titanic.
Nata il 5 ottobre 1975 a Reading (Gran Bretagna), la Winslet nasce in una famiglia che ha la settima arte nel sangue, dimostrando fin da bambina un grande talento.
I genitori Roger Winslet e Sally Bridges, nonché le sorelle Anna e Beth, sono attori. I nonni materni, Oliver e Linda, dirigevano il Reading Repertory Theatre e suo zio Robert Bridges recitava stabilmente sui palcoscenici del West End.
E lei a soli sette anni, inizia a frequentare la Redroofs Theatre School di Maidenhead e a undici viene ingaggiata per lo spot dei cereali "Sugar Puffs".
Nel 1990 è scritturata nel suo primo lungometraggio: il film tv "Shrinks". Dopo aver partecipato ad alcune serie televisive come "Dark Season" e "Casualty", ha una grande occasione per mettere alla prova le straordinarie capacità interpretative; ottiene infatti una parte nella visionaria opera di Peter Jackson "Creature del Cielo", che racconta la vicenda amara e autentica di due amanti, Pauline e Juliet che, il 22 giugno 1954, assassinano atrocemente la madre di una di loro.
Ai significativi consensi da parte della critica, si aggiungono i primi riconoscimenti come l'ALFS Award, al London Critics Circle Film.
Nel 1995 arriva anche una nomination agli Oscar come Migliore Attrice non Protagonista, nel raffinato dramma di Ang Lee, "Ragione e Sentimento".
Dodici mesi più tardi, sbalordisce con la sublime performance in "Hamlet" per la regia di Kenneth Branagh, nei panni della radiosa Ophelia.
Ma é con "Titanic" di James Cameron che raggiunge la popolarità planetaria, interpretando il ruolo di Rose, la romantica eroina: e per tale ruolo nel 1997, le viene assegnata la seconda candidatura agli Academy Awards, stavolta come Miglior Attrice Protagonista.
L'anno seguente gira l'intimista " Ideus Kinky - Un treno per Marrakech" e successivamente affianca Geoffrey Rush e Joaquin Phoenix nell'intrigante "Quills - La penna dello scandalo", conseguendo altresì la nomina agli Oscar come Migliore Attrice Non Protagonista nel biografico " Iris - Un amore vero".
Nel 2004, si cimenta nel ruolo dell'impetuosa Clementine in "Se mi lasci ti cancello", al fianco di Jim Carrey: è la volta della quarta candidatura all'ambita statuetta.
Nel 2006, la Winslet si cala nei panni della frustrata mogliettina nel toccante "Little Children", prova che le frutta una nuova nomination agli Oscar. Si distingue, inoltre, nei nutriti cast di "L'amore non va in vacanza" e in "Tutti gli uomini del re".
Dopo più di dieci anni, Kate Winslet torna a recitare con Leonardo DiCaprio in "Revolutionary Road" diretto dal marito Sam Mendes. Il film e le interpretazioni dei due attori mettono d'accordo pubblico e critica ma il film non riuscirà a vincere nessun premio.
Al contrario, la Winslet si porterà a casa un Golden Globe come Miglior Attrice Protagonista, oltre a vincere anche quello come Miglior Attrice Non Protagonista per la sua straordinaria interpretazione nel film "The reader - A voce alta" di Stephen Daldry.
L'anno successivo è ricco di successi: poiché è fra i protagonisti di "Contagion", il thriller fantascientifico firmato da Steven Soderbergh, e di "Carnage", dramma familiare di Roman Polanski con Jodie Foster e Christoph Waltz. Entrambi i film sono presentati alla Mostra del Cinema di Venezia.
La troveremo poi nei film tratti dalla saga di Veronica Roth "Divergent" e "The Divergent Series: Insurgent", e in seguito nel film di Danny Boyle "Steve Jobs", grazie al quale si aggiudica il Golden Globe come miglior attrice non protagonista.
In seguito, la vedremo nei panni di Tilly, eccentrica protagonista del film di Jocelyn Moorhouse "The Dressmaker - Il diavolo è tornato" (2015). Passerà poi dall'azione di Codice 999 di John Hillcoat al drammatico "Collateral Beauty" di David Frankel.

EVENTI DI OGGI

Villa Valetudine, Via Codroipo 25, Camino al Tagliamento, 10.00 - 17.00 anche sabato e domenica
il Fiume che Canta - mostra fotografica di Paolo Ciot
Villa Valetudine, Via Codroipo 25, Camino al Tagliamento, 10.00 - 17.00 anche sabato e domenica
Mostra d'arte - Antonio Falleti
SEGNALA EVENTO
GALLERY
INFO UTILI
RIVISTA STAMPATA
Ultimo aggiornamento: 07/02/2023 03:53