Codroipo, Auguri

Festa per i 102 anni di Guerrino Defend

di Pierina Gallina

Guerrino con le figlie e il Vicesindaco Giacomo Trevisan
Campione di briscola con i tanti amici che, ogni giorno, lo vanno a salutare, Guerrino Defend vive con la figlia Paola, di fronte al teatro Benois. Da tre compleanni, dal centesimo in poi, ogni 25 agosto, il giardino della sua grande casa si anima di parenti e amici, che gli porgono volentieri, e con stima, il loro augurio. Tra i tanti omaggi ricevuti, gli è stato dedicato il commovente canto friulano “Suspîr da l’anime”.
In rappresentanza dell’amministrazione comunale, il vice-sindaco, Giacomo Trevisan, gli ha portato il saluto della città, onorata di poter vantare un concittadino così longevo e vitale.
Guerrino, infatti, è presente nella vita della comunità. Partecipa alla Messa domenicale e agli eventi culturali, da cui è molto attratto: dal teatro alla musica.
Ogni giorno legge il Messaggero Veneto, ma solo dopo aver fatto, personalmente, il letto, essersi ben pettinato, lavato e aver fatto colazione con caffè di orzo. Il rituale di metà mattina lo vede salutare tutti i propri defunti, toccarne le foto, e dedicare loro una preghiera. Poi il pranzo e, nel pomeriggio, spesso fino alle ore notturne, riceve calorosamente chiunque voglia stargli accanto. Ama conversare, spaziando dai tanti ricordi della sua lunga vita all’attualità, di cui è ben informato.
Simpatico e arguto, Guerrino racconta volentieri della sua infanzia, vissuta con la nonna paterna, Sabina, che faceva parte della sua grande famiglia. Aveva perso la madre piccolissimo. La miseria era tanta e, perciò, anche i ragazzini aiutavano in casa, nell’orto, con gli animali da cortile e la mucca.
Guerrino, sin da giovanissimo, aveva tanta voglia di lavorare. A 19 anni partiva per il servizio militare e per la guerra, assegnato alle truppe che si occupavano di rifornimenti. Grazie a questo incarico, non ha mai dovuto sparare. Poi, l’impiego come lucidatore in un mobilificio, come prima del conflitto, e nell’azienda Cordovado-Mobili di Codroipo, fino alla pensione.
Per sessant’anni è stato sposato con Fulvia, “generosa e gran lavoratrice”, mancata nel 2005. Guerrino augura a tutti di godere la sua salute e la sua forza per affrontare le prove della vita. Raccomanda di comprendersi e andare d’accordo in famiglia. Proprio come fa lui, con le figlie Paola e Loretta e tutti i familiari. 
Ultimo aggiornamento: 21/02/2024 16:58