Poesia, Auguri

Tanti auguri di Buon Ferragosto!

di Redazione web

©Nadia Burini, CFC
La festività del 15 agosto è stata istituita dal primo imperatore romano Augusto, nel 18 avanti Cristo come ricorrenza di mezza estate e momento di riposo dalle attività lavorative, ma nel corso degli anni la festa, inizialmente pagana, è stata trasformata nelle giornata scelta dalla Chiesa per celebrare l’Assunzione di Maria.
Festeggiamo Ferragosto con una poesia di Gianni Rodari, una breve filastrocca dedicata alle vacanze estive, in particolare riferita a tutti i bambini che sono costretti a trascorrere il Ferrragosto in città. 

Ferragosto
Filastrocca vola e va
dal bambino rimasto in città.
Chi va al mare ha vita serena
e fa i castelli con la rena,
chi va ai monti fa le scalate
e prende la doccia alle cascate…
E chi quattrini non ne ha?
Solo, solo resta in città:
si sdrai al sole sul marciapide,
se non c’è un vigile che lo vede,
e i suoi battelli sottomarini
fanno vela nei tombini.
Quando divento Presidente
faccio un decreto a tutta la gente;
“Ordinanza numero uno:
in città non resta nessuno;
ordinanza che viene poi,
tutti al mare, paghiamo noi,
inoltre le Alpi e gli Appennini
sono donati a tutti i bambini.
Chi non rispetta il decretato
va in prigione difilato”.
Gianni Rodari

EVENTI DI OGGI

Villa Valetudine, Camino al Tagliamento
Alba Nuova
Villa Valetudine, Camino al Tagliamento
Mostra"Overzichtstentoonstelling"
SEGNALA EVENTO
GALLERY
INFO UTILI
RIVISTA STAMPATA
Ultimo aggiornamento: 24/06/2024 23:08